Frequenze Armoniche

Strumento per il “ben-essere” dell’uomo del futuro

Frequenze per l’Uomo Olistico Moderno
La medicina occidentale vede l’uomo solo dal punto di vista biochimico e utilizza il farmaco per la terapia, trascurando la sua componente elettrica, utilizzata solo per la diagnosi: elettrocardiogramma, elettroencefalogramma, audiometria, risonanza magnetica ne sono esempi.
Oggi, grazie alle conoscenze di fisica quantistica e alle moderne tecnologie, è possibile osservare l’uomo anche nel suo aspetto biofisico.
Le Frequenze Armoniche sono un metodo di riequilibrio che agisce sulla dimensione biofisica individuale come la medicina tradizionale cinese ha compreso oltre 5000 anni fa.

locandina_kinesiologia_noaddressFrequenze Acustiche
Le Frequenze Armoniche sono frequenze acustiche che agiscono sulle cellule ciliate, un sistema recettoriale presente all’interno della COCLEA.
Queste cellule trasformano lo stimolo meccanico del suono in stimolo bioelettrico permettendone il suo utilizzo al Sistema Nervoso.
La Coclea è un organo molto piccolo situato all’interno dell’orecchio che permette lo smistamento di tutte le frequenze nel corpo.
Le Cellule Ciliate oltre che nella coclea, organo dedicato, sono presenti in tutto il nostro organismo permettendo il riequilibrio a tutti i livelli.

locandina_kinesiologia_noaddressAzioni
Con le Frequenze Armoniche si può agire e riequilibrare a livello:

  • strutturale: bruxismo, sindrome di Costen, rumori, dolori e blocchi articolari, lombalgie e lombosciatalgie, problemi di deambulazione, scoliosi, distorsioni.
  • biochimico: tutti i problemi legati all’alimentazione, disbiosi intestinale legata agli alimenti.
  • cefalea, dislessia, disgrafia, problemi legati all’attenzione e all’apprendimento, bambini iperattivi.

Per informazioni e approfondimenti: dottor Antonio Librale, ideatore del Metodo Frequenze Armoniche. Tel. 389 6586498 – 348 8887930.