Dottoressa Laura Pinni, medico chirurgo.

Ha studiato per decenni le connessioni tra le malattie e le forze cosmiche che governano il destino di ogni essere umano. Ha avuto l’opportunità di lavorare come ricercatrice nella medicina ufficiale oltre a studiare varie correnti mistiche durante i suoi soggiorni all’estero, dove ha anche praticato la medicina antroposofica.
Ritiene pertanto l’essere umano come entità inscindibile fisica e spirituale che richiede un’attenta comprensione nella sua interezza.

—————–

Se studiamo la materia attraverso l’essere umano possiamo studiare l’intero universo attraverso l’essere umano (O.O.353.)
Rudolf Steiner ci spiega l’influenza dei pianeti nella formazione dell’essere umano portando un’immagine scolastica, dove si rappresenta un alunno con un maestro che lo segue e nel momento in cui il maestro esce, quel particolare problema che deve risolvere, dovrà risolverlo da solo, perché il maestro non glielo può illuminare. Allo stesso modo quando un pianeta si pone tra la Terra e le costellazioni dello zodiaco, oscura l’influsso diretto di questo particolare segno e quindi l’individuo deve sviluppare dentro di sé la forza di quel segno zodiacale e tanto più quel segno viene coperto da pianeti importanti, quali per esempio il sole o la luna o addirittura la somma di molti pianeti, tanto più il soggetto dovrà sviluppare la forza di quel particolare segno zodiacale.
Questi maestri interiori di ognuno di noi, possono essere strumenti di conoscenza delle forze cosmiche che ci accompagnano durante questa vita terrena. Così attraverso i metalli che li rappresentano sulla Terra, il medico antroposofo può aiutare a decodificare il loro messaggio.

zodiaco

Dalla tradizione alchemica abbiamo imparato ad associare i vari metalli agli organi interni e Rudolph Steiner ha completato la trattazione attraverso i suoi insegnamenti illuminati Così Marte si esprime con l’elemento ferro associato alla funzione biliare quindi alla cistifellea, Venere con il rame è il metallo dei reni, il Sole con l’oro per il cuore, Saturno con il piombo per il sistema nervoso centrale, Giove con lo stagno per il fegato, Mercurio con il suo omonimo metallo ai polmoni e infine la Luna con l’argento per gli organi di riproduzione. Questa semplice suddivisione va poi ampliata alla luce delle indicazioni che Steiner ha suggerito per diverse patologie. Il rapporto dei segni nel cielo ci insegna quale elemento usare per un determinato disturbo, in base alla costituzione del soggetto, tenendo conto delle polarità dei segni-metalli che rispecchiano appunto quelle degli organi stessi.