fig-6Lo shiatsu è una disciplina nata in Giappone e ha radici nella Medicina Tradizionale Cinese; è una tecnica manuale che agisce mediante pressioni effettuate con palmi delle mani, pollici, avambracci e ginocchia lungo le linee dei Meridiani, canali che veicolano la nostra energia vitale (Ki).
Lo stress e i traumi non solo fisici possono modificare o impedire il libero fluire del Ki e alterare la nostra salute. La pressione lungo le linee energetiche e le tecniche di stiramento e rotazione sono atte a rilassare la tensione muscolare, sciogliere le articolazioni, riallineare la struttura del corpo.
Il trattamento Shiatsu dà al ricevente una sensazione di rilassamento e al tempo stesso una salutare stimolazione che sollecita la capacità di auto-guarigione dell’individuo. Il tocco Shiatsu sostiene l’energia vitale nel suo fluire, aiuta ad armonizzare gli squilibri, agisce in profondità a tutti i livelli – fisico emozionale mentale – facilitando il contatto con le proprie risorse.
Lo shiatsu agisce anche come prevenzione aiutando a conservare lo stato di salute e può essere un efficace sostegno nel corso di altre terapie.

La seduta dura circa un’ora, si pratica vestiti in abiti comodi.

Lo Shiatsu affianca ma non sostituisce diagnosi e terapia medica.
La pratica dello Shiatsu è autorizzata ai sensi della legge nazionale 4/2013.

 

Viene praticato da un operatore formatosi attraverso un percorso scolastico triennale, conseguendo un diploma e avvalendosi dell’iscrizione all’albo dell’associazione di riferimento.